0riente e Ramdom presentano :

Sabato 28 Gennaio 

SUN ARAW (USA, Sun Ark)

TYPHONIAN HIGHLIFE [Spencer Clark] (USA, Pacific City Sound Visions)

PALM WINE (ITA)

[posti limitati : 70]
per partecipare inviare una email a: 000.riente@gmail.com 
o messaggio privato a: 0riente
sarete ricontattati con tutte le informazioni necessarie.


Sun Araw è il progetto musicale di Cameron Stallones, artista di origine texana ma con base a Los Angeles. Membro fondatore dei Magic Lantern, collettivo dedito a un rock di stampo sperimentale e psichedelico, ha pubblicato , a partire dal 2008, una serie di cassette, ep ed 8 album in cui ha esplorato ed espanso la sua particolarissima visione di musica pscicotropa, ricca di di linee di basso, percussioni, synth vaporosi e chitarre languide. Inizialmente sotto il marchio della californiana Not Not Fun Records, passando per etichette culto come Thrill Jockey Records e RVNLG Intl., i suoi lavori (oggi sulla sua personale label Sun Ark) hanno segnato profondamente la psichedelia del nuovo millennio, creando universi in cui convivono ritmi afrobeat, forme distorte di dub e funk allucinato. Ogni composizione di Sun Araw è una sorta di mantra che con le sue ripetizioni disorienta e rende di volta in volta differente la percezione dei suoni, privando l’ascoltatore di punti fermi. Consacrato da collaborazioni illustri come quella con le leggendarie voci del roots reggae The Congos (un album per la RVNG Intl secondo disco del 2012 nella prestigiosa classifica di The Wire) e Laraaji, pioniere dell’ethno-ambient già coinvolto negli anni Ottanta nella storica serie discografica “Ambient” di Brian Eno, Sun Araw nella sua l’ultima configurazione di band a tre elementi, ha firmato nel 2015 il suo ultimo lavoro “Gazebo Effect”, descritto dallo stesso Stallones come “una passeggiata sonora notturna nelle profondità di un giardino di oggetti non-dimensionali”, una nuova evoluzione che lo avvicina ulteriormente all’elettronica quartomondista di scuola Jon Hassel. Negli ultimi anni la ricerca di Cameron ha incluso anche lavori sul formato video con una serie ad episodi presentata sotto il nome di SSVR (SECOND SYSTEM VISION RADIO).
http://www.sunaraw.com/main.html
https://soundcloud.com/sun-araw

TYPHONIAN HIGHLIFE è Spencer Clark fondatore con James Ferraro della cult band THE SKATERS e fautore di una musica che partendo da suoni di tastiere anni 80 e 90 crea allucinazioni di ere in cui Passato e Presente convivono sovrapponendosi, un tour nella quarta dimensione accompagnato da echi lontani di esotiche melodie tropicali. Ha inciso album in collaborazione con diversi musicisti tra cui James Ferraro, Ducktails, Jan Anderzen of Kemialiset Ystvat , e Orphan Fairytale, pubblicando con la sua label, Pacific City Sound Visions, diverse cassette, Lp e dvd. Ad 0riente Spencer presenterà il suo nuovo album THE WORLD OF SHELLS. “Demon-Aquatic Classical Fusion” music, che vuole rappresentare le sue esperienze nel mondo naturale futuristico immaginato fra l’ Australia e la Sicilia.
http://pacificitysoundvisions.com/
https://kraak.bandcamp.com/album/the-world-of-shells

Palm Wine è un progetto di Simone Bertuzzi lanciato in formato blog nel 2009: un’apertura verso i movimenti dei suoni e degli immaginari nel mondo post-globale, inebriati dai vapori dell’alcol. Palm Wine suona regolarmente come dj proponendo calde sonorità border-crossing: dancehall, dub, tarraxinha, kuduro, azonto, afro beats, uk bass, rasterinha e tutti i sub-generi catalogabili sotto la definizione di Tropical Bass. Dal 2013 al 2015 organizza Bunker Sonidero, un party mensile a Torino che ha ospitato artisti internazionali come Venus X, Chief Boima, Dubbel Dutch, Dj Marfox e molti altri. Collabora per festival ed eventi, tra i quali: OPEN (Triennale di Milano, 2012), Sonido Classics (Milano, 2016), MASH (Milano, 2015/2016). Insegna Progettazione Multimediale all’Accademia di Belle Arti di Bergamo e occasionalmente lavora come promoter. Simone Bertuzzi è inoltre metà del duo artistico Invernomuto (www.invernomuto.info), attivo nell’ambito delle arti visive dal 2003.
http://www.palmwine.it/
http://www.invernomuto.info/